La Scuola di musica Dedalo e l'impegno sociale

dedaloRigutini (31)

Il 20 settembre 2012 la Cooperativa Dedalo ha compiuto un importante passo. Con atto notarile ha modificato il proprio Statuto ed è diventata Cooperativa Sociale. La denominazione è frutto di una configurazione giuridica che attesta la natura di ONLUS senza fini di lucro e, soprattutto, attesta la vocazione della Dedalo e il suo impegno teso alla promozione sociale oltreché culturale.

In tal senso la Dedalo si impegnerà sempre di più per promuovere la musica laddove, nel territorio, siano presenti problemi e difficoltà di integrazione, laddove la musica possa diventare, soprattutto fra bambini piccoli e piccolissimi, motivo di sviluppo e stimolo per una socialità più matura e consapevole.

Ne è un esempio l'impegno che da anni la Dedalo ha assunto nelle scuole di ogni ordine e grado e, in particolare, quello quest'anno assunto con la scuola primaria "Rigutini" del comprensivo Calvino di sant'Agabio laddove si è costituita, presso una classe seconda, un'orchestra di bambini per un primo progetto pilota ispirato al Sistema Nazionale di Orchestre e Cori Giovanili (il sistema italiano voluto da Abbado e ispirato al sistema venezuelano di Abreu).

La Scuola di Musica Dedalo – accollandosi interamente tutti i costi – ha messo a disposizione personale qualificato e trenta strumenti fra violini, viole, celli e contrabbassi per dare modo – tutte le settimane e tutto l'anno – di lavorare ad un'educazione musicale sviluppata attraverso la pratica strumentale. Si tratta di una classe con una composizione sociale assai articolata e complessa con bambini che spesso non condividono né stessa lingua, né stessa cultura. Bambini giunti da lontano o da lontanissimo che si ritrovano improvvisamente catapultati nel nostro sistema scolastico. Si pensa che la musica, e in specifico l'esperienza collettiva praticata sugli strumenti già intesi nel senso di un organico orchestrale compiuto, possa essere motivo di sostegno e sviluppo al processo di maturazione della socialità della classe.

Non si tratta di lavorare alla crescita del talento. Si tratta di sviluppare e articolare una comunicazione attraverso la musica. E tale sforzo sarebbe impensabile se non si pensasse che la musica è una pratica davvero accessibile a tutti. In tal senso, fra i docenti della Scuola, in questi anni si è sempre discusso del senso e del valore del concetto di "talento" inteso come concetto che vuole distinguere le capacità e le attitudini speciali di un individuo da quelle presuntamente "normali".

Nella tradizione culturale italiana e di conseguenza nella scuola italiana la musica non è una pratica diffusa, non fa parte, ovvero, come per esempio nei paesi di lingua tedesca, di una normale attività praticata a tutti i livelli anche amatoriali. In Italia la musica è destinata e quindi demandata storicamente al "talento". A quella persona dotata – secondo la comune accezione - di qualche attitudine o abilità straordinaria e notevole. E dunque le scuole musicali, primariamente i conservatori e le scuole ad essi ispirate, sono tradizionalmente luoghi nei quali il talento è il nocciolo essenziale del percorso educativo o meglio "formativo" come più spesso si preferisce dire.

In ragione di questo, la musica non rientra nel normale curricolo di studi delle scuole di Stato (se non in minima parte nella scuola media e solo nominalmente nella scuola elementare). Da questo punto di vista l'istituzione dei Licei musicali non è che l'ennesima conferma. Il legislatore non si è preoccupato di una cultura e di una pratica musicale per tutte le scuole superiori, quale materia organica al curricolo (come per esempio Storia dell'Arte), si è preoccupato invece del talento da coltivare in un modo specifico e specialistico e dunque "a parte".

A questa idea la Scuola di Musica Dedalo si è sempre opposta proponendo il convincimento secondo cui la musica è una pratica fondamentale per tutti e che la musica rappresenti una fonte di conoscenza e cultura niente affatto riservata ed esclusiva. Ciascuno di noi scrive, senza essere necessariamente uno scrittore di talento, fa di conto senza essere un nobel matematico, osserva dipinti senza essere pittore, corre senza essere un olimpionico e vive le cose della vita per quello che la natura, l'esperienza e la sensibilità gli concede. E dunque: perché mai per la musica dovrebbe essere diverso? Perché mai sarebbe una dimensione accessibile solo a chi possiede virtù e abilità superiori alla media?

Crediamo invero che il talento sia un elemento certamente essenziale per il professionista per il quale sono effettivamente necessarie attitudini straordinarie (perlopiù coltivate con la durissima disciplina piuttosto che con le sole doti innate). Ma crediamo altresì che l'esperienza musicale e sonora sia accessibile da chiunque sia dotato di normalissime e comunissime capacità.

E' sufficiente guardare i Paesi con qualche tradizione didattico-musicale più radicata della nostra. E convincerci che il talento è un dono meraviglioso per chi lo possiede. Ma l'idea che, senza talento, alla musica non ci si possa nemmeno accostare è una antica fandonia come quella secondo cui si nasce stonati o intonati. Neanche gli psicologi e gli scienziati sanno dare una definizione compiuta di talento. Da un punto di vista educativo, per la crescita globale della persona, il "talento" è una variabile assolutamente secondaria.

Ecco dunque il senso di un impegno "sociale" oltreché culturale. Perché la musica è condivisione di intelligenze, sensibilità, emozioni assolutamente "normali". Ma attraverso quella particolare condivisione è possibile trarre stimoli e motivi per capire meglio se stessi e gli altri, per trovare gli stimoli necessari a migliorarsi, per trovare il senso del proprio ruolo e della propria dignità di persona.

alberoManifesto.png

Canzone di Elena

Contatti

Scuola di Musica Dedalo
Via Maestra 9
28100 Novara
Segreteria: dal lunedì al venerdì
orario 9-12.30 e 16.30-18.00
Telefono: 0321 432950
Emailinfo@scuoladimusicadedalo.it

facebook

Iscriviti alla nostra Newsletter
e segui le nostre attività!


Seguici sul nostro canale YouTube!

Login

Accesso all'area riservata

DedaloSitoVerde


DEDALO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE: Sede legale Via Maestra 9 - 28100 Novara
P.IVA e C.F.: 01742810037 | R.E.A.: 195023 | ISCRIZIONE ALL'ALBO DELLE COOPERATIVE: A127763
TELEFONO 0321 432950 | www.scuoladimusicadedalo.it - info@scuoladimusicadedalo.it
Copyright © 2015

Search