Image

Nicola Stranieri

Nicola Stranieri
328 9670039
 

Nicola Stranieri ha iniziato gli studi a Novara con Angelo Visconti, studiando in seguito con Enrico Lucchini e Tullio De Piscopo. Prosegue poi da autodidatta, facendo tesoro da un lato dall'assiduo ascolto dei dischi e dall'altro della frequentazione dei tanti musicisti con i quali ha avuto il piacere di suonare. Ha partecipato a diversi seminari tenuti da importanti musicisti come Enrico Rava e da grandi batteristi come Peter Erskine, John Riley, Steve Smith, Dave Garibaldi, Tommy Campbell e Terry Bozzio.

La sua naturale versatilità lo rende apprezzato in diversi contesti musicali: dal jazz tradizionale agli stili più moderni e sperimentali.

Prima di dedicarsi quasi interamente al jazz suona in diverse cover band pop/rock.

Svolge un’intensa attività suonando in importanti jazz clubs e partecipando a diverse rassegne e festivals in varie città italiane e straniere, tra cui: 
UDIN&JAZZ, MITO Settembre Musica, Padova Jazz, Roccella Jazz Festival, Villa Celimontana (Roma), Musica sulle Bocche, BaRoMus (Croazia), Asolo Musica, Iseo Jazz, TanJazz (Tangeri/Marocco), III° e IV° Convention Francaise de la Flute (Paris), Shkodra Festival (Albania), Fano Jazz On The Sea, Trieste Loves Jazz, Le Vie del Suono, Novara Jazz, Ubi Jazz, AH-UM Milano Jazz Festival, Gallarate Jazz Festival, Euro Jazz Festival d’Ivrea, Varese in Jazz, Brianza Open Jazz, Festival Internazionale Rimini Jazz, Versilia Jazz Festival, Sonvico in Jazz (Svizzera), Piemonte in Musica, Nuovi Territori tra Jazz e Musica Europea, Sestri Jazz, Segni in Jazz, Pineto Accordion Jazz Festival, Midnight Jazz Festival, Terra del Sole, Girifalco Jazz Festival, Val Tidone Festival, Viaggi Festival, La casa del Jazz (Roma), Blue Note Milano, Torino Jazz Club, Ferrara Jazz Club, Pinocchio Jazz Club (Firenze), Venice Jazz Club (Venezia), etc.

Ha inciso in questi anni circa 60 cd con varie formazioni di cui 4 come co-leader.
Concerti in Francia, Svizzera, Albania, Marocco, Kenya, Malta, Croazia.

Annovera prestigiose collaborazioni in concerto ed in sala di registrazione con numerosi musicisti jazz, di fama internazionale ed italiani:
Eddie Daniels, Ralph Alessi, Bill Carrothers, Mat Maneri, Scott Hamilton, Gianni Basso, Enrico Rava, Chris Collins, Franco Cerri, Garrison Fewell, Gerald Cannon, Arrigo Cappelletti, Claudio Fasoli, Fabrizio Bosso, Carlo Actis Dato, Liudas Mockunas, Bruno De Filippi, Barbara Casini, Gianni Coscia, Bebo Ferra, Luca Aquino, Ares Tavolazzi, Antonio Ciacca, Paolo Paliaga, Luis Agudo, Andrea Pozza, Rosario Bonaccorso, Andrea Dulbecco, Mauro Negri, Giulio Visibelli, Alberto Mandarini, Claudio ‘Wally’ Allifranchini, Michael Rosen, Paolo Dalla Porta, Max De Aloe, Paolo Alderighi, Alfredo Ferrario, Eiji Hanaoka, Michel Pastre, Nicki Parrott, Stephanie Trick, Engelbert Wrobel, Martin Breinschmid, Attila Korb, Paolo Tomelleri, Denise Gordon, Simone Guiducci, Fausto Beccalossi, Riccardo Fioravanti, Yuri Goloubev, Billy Lester e molti altri.

Tra le collaborazioni attuali in ambiti non jazzistici si segnala quella con la cantautrice pop Susanna Parigi.

Attività didattica
E' stato insegnante di batteria al 'Civico Istituto Musicale Brera' di Novara e alla scuola di musica "A. Toscanini" di Verbania. Ha collaborato all'insegnamento presso il "Centro Teatro Attivo" di Milano nel corso di batteria tenuto da Tullio De Piscopo. Dal 1996 svolge attività didattica presso la "Scuola di Musica Dedalo" di Novara dove coordina la sezione di musica moderna e jazz.
•  Ha preso parte, con il quartetto di Max De Aloe, alla incisione del cd didattico allegato al 'Method for Chromatic Harmonica' di Max De Aloe pubblicato dalla prestigiosa casa editrice 'Sher Music Co' (USA).
•  Con il pianista Lorenzo Erra ha partecipato alla incisione del cd didattico allegato al metodo 'Il blues dal basso' di Marcello Testa pubblicato dalla casa editrice 'Edizioni Musicali Sinfonica Jazz'.

“… è un batterista d'esperienza, poliedrico, capace di spaziare in diversi ambiti jazz, dal tradizionale al mainstream, al free, al camerale. E' dotato di un suono leggero, delicato, lirico e al tempo stesso deciso e percussivo…”
Flavio Caprera - DIZIONARIO DEL JAZZ ITALIANO - Universale Economica Feltrinelli, 2014