Michele Volpi Spagnolini

Ambiti di formazione

  • DIPLOMA DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA, conseguito presso il Politecnico di Torino
  • DIPLOMA IN MUSICOTERAPIA, conseguito presso la scuola CMT di Milano
  • TITOLO DI SPECIALIZZAZIONE “MAGISTER” e SUPERVISORE, NEL MODELLO DI MUSICOTERAPIA NON-VERBALE, conseguito a Buenos Aires presso la “Fundacion Benenzon”
  • CORSO DI PIANOFORTE PRINCIPALE, sette anni di frequenza, in qualità di privatista, presso i conservatori di Novara ed Alessandria.

Ambiti di lavoro attuali nel campo della Musicoterapia

  • Collaboro come libero professionista principalmente con la Scuola di musica Dedalo all’interno dell’equipe di professionisti facenti capo al progetto “Musica in aiuto”
  • Svolgo, presso il mio studio privato di Fara Novarese, l’attività di musicoterapeuta in ambito clinico con bambini, adolescenti ed adulti
  • Lavoro nell’organizzazione di laboratori di Musicoterapia, nello specifico settore dei ‘gruppi di lavoro’, in ambito aziendale, per consolidare le dinamiche relazionali all'interno degli stessi
  • Collaboro come esperto di musicoterapia per ciò che riguarda progetti attivati da associazioni di promozione sociale, operanti sul territorio di Novara, con particolare interesse per quelli finalizzati al sostegno dei bambini e dei ragazzi con problemi di apprendimento in età scolare
  • Collaboro come libero professionista con associazioni che si dedicano a progetti di dialogo sonoro rivolti a bambini degli asili nido
  • Promuovo la divulgazione della disciplina Musicoterapeutica presso associazioni culturali private e pubbliche
  • In ambito didattico, grazie al titolo di Magister, sono impegnato nell’allestimento e nella conduzione di corsi di formazione nel Modello di musicoterapia non-verbale
  • Svolgo attività di tutoraggio con studenti tirocinanti che si stanno formando presso diversi istituti e scuole di formazione in Musicoterapia
  • Svolgo privatamente supervisioni di Musicoterapia nel modello Benenzon
  • Una parte importante delle mie attività è dedicata formazione continua ed all’aggiornamento sulle tematiche della teoria psicoanalitica che svolgo principalmente, con cadenza annuale, seguendo corsi di formazione ed approfondimento organizzati dal Centro Milanese di Psicoanalisi Cesare Musatti

Il mio percorso formativo e le mie esperienze di lavoro

Dopo avere conseguito la MATURITA’ SCIENTIFICA presso il Liceo Scientifico A. Antonelli di Novara decido di intraprendere gli studi di Ingegneria che mi porteranno a conseguire, presso il Politecnico di Torino, il DIPLOMA DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA.
L’interesse per l’acustica applicata alla musica mi spinge a realizzare la Tesi, dal titolo “Caratterizzazione acustica di un flauto diritto: la Quena peruviana”, a cui è stato assegnato il “1° Premio Enrico Girardi Junior per Tesi di Laurea o Elaborato Scientifico in Acustica Musicale” (premio assegnato dall’Associazione Ingegneri e Architetti ex allievi del Politecnico di Torino).

In parallelo agli studi universitari, la passione per il pianoforte mi porta a studiare il programma ministeriale del CORSO DI PIANOFORTE PRINCIPALE per sette anni e a sostenere, in qualità di privatista, presso i Conservatori di Novara ed Alessandria, gli esami previsti dal corso di studi relativo.

Conclusi gli studi, nelle successive esperienze lavorative nel campo ingegneristico, sono motivato da subito a ricercare attività professionali inerenti soprattutto alla didattica, alla formazione ed alla consulenza: ovvero, ambiti lavorativi che, durante gli anni di lavoro, mi hanno portato a sviluppare un grande interesse nei confronti di tutte le attività in cui la relazione con l’Altro ricopra un ruolo centrale.
Grazie a quest’ultimo aspetto del mio percorso professionale, arrivo ad iscrivermi alla Scuola di Musicoterapia CMT (CENTRO di MUSICOTERAPIA, studi e ricerche) di Milano, con l’intento di approfondire le mie conoscenze nell’ambito della ‘Relazione di aiuto’, conciliando così la mia passione per la Musica e la Psicologia.

Conseguo il DIPLOMA DI MUSICOTERAPIA, presso lo stesso Istituto, con la votazione di 110 e Lode.
La tesi presentata, e redatta sotto la supervisione della Dottoressa Paola Chieffi (psicoanalista e docente di ‘Psicologia dell’età evolutiva’ presso il CMT), dal titolo “IL PRELUDIO ALLA MUSICOTERAPIA”, ha per oggetto la Consultazione nel campo della Musicoterapia.
Il tirocinio in Musicoterapia clinica è stato svolto presso Enti pubblici (DSM di Novara con la Dottoressa Liliana Vassallo) e privati (Scuola di musica Dedalo con la Dottoressa Elena Annichini), nel ruolo di osservatore partecipe,
co-musicoterapeuta e musicoterapeuta (mi riferisco, con quest’ultima mansione, ad una significativa esperienza di sostegno e recupero, svolta con Elena Annichini, presso il carcere di Novara).

La necessità e l’interesse che nutro per il Modello di Musicoterapia
non-verbale, ispirata alla teoria psicoanalitica, mi motiva a studiare, durante gli anni di formazione presso il CMT, e ad acquisire, a Buenos Aires, il TITOLO DI SPECIALIZZAZIONE DENOMINATO “MAGISTER”, e SUPERVISORE NEL MODELLO DI MUSICOTERAPIA
NON-VERBALE, o anche conosciuto come MODELLO BENEZON.
Il Modello è stato riconosciuto ufficialmente, durante il IX Congresso Mondiale di Musicoterapia tenutosi a Washington nel 1999, come uno dei cinque modelli di Musicoterapia più importanti al mondo.

Durante gli anni universitari ho svolto l’attività didattica di insegnamento di Pianoforte e di Teoria e Solfeggio in Istituti privati e privatamente.

Nel periodo degli studi e anche parallelamente alle attività lavorative ho praticato l’attività di strumentista in diversi gruppi musicali:
con l’ultimo gruppo i “Minivip”, attivo dal 2000 al 2010, ho inciso diversi cd, prodotti e commercializzati dall’etichetta discografica italiana RecordKicks.

Image